home - Il Super Transatalantico S.S. REX - xiao_tao


Anche l'Italia ha avuto il suo "Titanic"

Super Transatlantico S.S. REX


Orgoglio Italiano

Senza dubbio il Rex fu più grande transatlantico Italiano costruito. Fu motivo di orgoglio in epoca fascista in quanto unica nave Italiana trans-oceanica in grado di competere con quelle straniere.

Il transatlantico S.S. Rex fu varato dal Re Vittorio Emanuele II e dalla regina Elena nel 1931. Mio bisnonno, Migliorini Ugo, faceva parte dell'equipaggio e tutte le foto che seguono sono state estratte dai suoi album personali ancora oggi appartenenti alla mia famiglia.

Si trattava di una nave unica nel suo genere. Motori da 136.000 cavalli spingevano questa nave lunga quasi trecento metri e alta 40 per un peso totale di 51.000 tonnellate circa. Il transatlantico Rex aveva due alberi di 54 metri di altezza e ben 24 scialuppe di salvataggio. All'interno della nave potevano entrare oltre 2.000 passeggeri suddivisi in tre classi: prima classe, classe speciale, terza classe e classe turistica. Sembra che la seconda classe non fosse stata volutamente prevista perchè essere considerati di "seconda classe" ai turisti di allora risultava poco gradevole. Al suo interno vi erano vere e proprie strutture come all'interno di un grande albergo con galleria, cinema, teatro, libreria, negozi, piscine ed infine lo studio di fisoterapia e la palestra dove prestava appunto servizio mio bisnonno.

Il Rex ospitò moltissimi personaggi famosi di allora proprio grazie alla grande qualità dei servizi offerti e alla velocità con la quale da Genova si poteva raggiungere New York. Tra i tanti personaggi ricordiamo il pugile Primo Carnera che si diresse a New York per vincere il campionato mondiale pesi massimi.

Il Nastro Azzurro

Il giorno 11 Agosto del 1933, il Transatlantico Rex passa alla storia strappando il Nastro Azzurro alla nave Tedesca "Brener". Il Nastro Azzurro era un titolo che veniva conquistato per il minor tempo di percorrenza della tratta Gibilterra - New York. Il Transatlantico Rex impiegò 4 giorni, 13 ore e 50 minuti. Il vessillo era rappresentato da un nastro lungo un mentro ogni nodo della velocità media tenuta durante il tragitto; quello del Rex era di 29 metri e di conseguenza la velocità media tenuta durante il tragitto fu di 29 nodi.

Il Rex in "Amarcord" di Federico Fellini

Nel famoso Film di Fellini "Amarcord" c'è una bellissima ricostruzione del passaggio notturno del Rex di fronte agli occhi increduli dei bagnanti della Rimini degli anni '30.

Questo è il link per vedere il pezzo di film: "Amarcord - passaggio del Rex"

Fine del REX

Il 5 Settembre del 1944, la possibilità che Trieste potesse venire attaccata dagli alleati portò alla decisione di spostare il Rex che si trovava nel porto della città, verso il litorale sloveno per nasconderlo il più possibile da eventuali bombardamenti. Purtroppo la scarsa profondità di quel mare fece si che la nave si arenò il giorno 8 Settembre del '44 al largo della costa tra Capodistria e Isola in un punto molto visibile. Il giorno stesso la nave subì due violenti bombardamenti che la distrussero e la fecero ardere per ben 4 giorni. Del Rex non rimase niente anche perchè successivamente il relitto fu smontato per recuperare il ferro.

Questo è il link per vedere il fimato del bombardamento: "Il bombardamento del Rex"

 


GALLERIA FOTOGRAFICA TRANSATLANTICO REX

Il Transatlantico Rex


ISCRIVITI AL NS GRUPPO SU FACEBOOK DEDICATO AL REX !

Altra documentazione

"A bordo del Rex" - Articolo originale di Generoso Pope

"La leggendaria impresa del Rex"- Articolo di giornale

Mini video documentario sul transatlantico Rex

Altro documentario sul Rex e la storia navale Italiana

Storia della navigazione di linea e gli uomini che l'hanno resa grande

Sito dedicato al Rex

Il transatlantico Rex su Wikipedia

Sito: Blog sul Transatlantico Rex

Sito: Rex - Una nave un mito

Libro: Il Transatlantico Rex

Libro: Il Romanzo del Rex

 

Giacomo Lucarini Facebook Profile